Durata Viaggio: 3 giorni
Regione: Campania
Area di interesse: versante est matese
Data: 28-07-2022
Tipologia Viaggio: Storico, Naturalistico
Livello difficoltà: Media
Allegato: sulle_orme_di_ciro.pdf
Guide & Accompagnatori:
Centri Ippici:

Descrizione del viaggio


Viaggio entusiasmante dal punto di vista storico e paesaggistico. Il santuario di Santa Lucia di Sassinoro e l’habitat di ciro, il primo fossile di dinosauro trovato in Italia sono solo alcune delle peculiarità di questo viaggio.

● GIORNO 1 - km 28

Si parte alla volta del santuario di Santa Lucia di Sassinoro dove si arriverà per ora di pranzo. La storia del Santuario di Santa Lucia è molto particolare e ricca di suggestione. Siamo nella primavera del 1600 quando un gruppo di giovani pastori si recava ogni giorno sulle colline di Sassinoro, un paese in provincia di Benevento, per far pascolare le proprie pecore.
Con l’andare del tempo, successero degli avvenimenti un pò strani che fecero preoccupare i giovani ragazzi. Ogni giorno, infatti, una parte delle pecore scompariva per rinvenire qualche istante dopo.
Per scoprire cosa stesse succedendo, un giorno i pastori decisero di seguirle e finirono in una grotta, dove vi erano ad aspettarli una bellissima signora piena di luce e un giovane ragazzo pieno di vitalità.
Tornarono in paese e raccontarono a tutti quello che avevano visto. Ritornarono poi nella grotta per controllare l’accaduto e trovarono un’immagine di S. Lucia, scavata nella roccia, ed un’altra di San Michele.
Così dal quel giorno tutto cambiò. Nel 1622 iniziarono i lavori di costruzione del santuario che terminarono nel 1643. La Statua di S. Lucia fu posta all’interno della pietra, in una nicchia e ancora oggi è venerata da tutti i fedeli pellegrini che si recano per pregare e ringraziare.
Nel 1937 la chiesa subì un restauro particolare, che la rese molto più agibile visto che si trova in cima alla montagna di Sassinoro. A causa di tutto ciò, il susseguirsi di fedeli raddoppiò e ancora oggi molti vedono in questa chiesa un ritrovo spirituale speciale da dover coltivare con cura.
Il viaggio procede verso la montagna, sino ai luoghi in cui fu ritrovato Ciro, il primo fossile di dinosauro trovato in Italia.

● GIORNO 2 - km 23

Si rientra verso Morcone con percorso differente da quello del giorno prima, tutto sulla montagna versante est del Matese, pascoli infiniti.

● GIORNO 3 - km 15

La terza giornata del viaggio è dedicata all’esplorazione del lago di Campolattaro, parte dell’oasi WWF di Campolattaro.